STORIE DI BORGANZA
Mercoledì 19 Marzo 2014 23:22

 

Come nasce uno spettacolo teatrale? Ce lo siamo chiesti molte volte; difficile a dirsi.

Si suppone che la sua nascita sia dovuta a ispirazione o, come hanno detto alcuni grandi della storia: “il teatro è per il dieci per cento ispirazione e per il novanta per cento traspirazione”.

Di certo è la combinazione di una serie di fattori tra i quali, forse, bisogna annoverare anche la fortuna. Capita che alcuni racconti scritti da uno sconosciuto autore contemporaneo vengano pubblicati in un curioso modo inusuale; capita che diverse centinaia di persone ricevano gratuitamente quei racconti tramite posta elettronica; capita che tra quelle persone ce ne sia una che dice all’autore: “perché non li fai diventare uno spettacolo teatrale?”; capita che l’autore (dopo aver doverosamente storto il naso ad una proposta bizzarra quanto la sua scelta editoriale) incontri un regista “spostato” come lui e che questo regista dica “Si può fare!!” e allora…

C’era una volta Borganza – questo è l’inizio della raccolta di racconti che Max Mao ha scritto e pubblicato nello strano modo che abbiamo detto e questo è anche l’inizio dello spettacolo teatrale “Storie di Borganza” di cui Massimo Bagliani (grande attore e regista della scuola di Proietti e di Gassman) è regista.

Quattro attori in scena, un musicista che li accompagna e … “L’atmosfera è servita”.

Un percorso nella memoria, un viaggio a ritroso nel tempo a rivivere un passato abbastanza recente, ma profondamente diverso da quello in cui viviamo ora. Racconti e Storie che ci accomunano in tutte le "Borganze" d'Italia

Un progetto teatrale ambizioso ed innovativo che il Teatro Marenco presenta e patrocina con la sensibilità artistica che da sempre lo contraddistingue.

Sarà ancora in scena ad Alba, giovedì 20 marzo alle 21:15 (precise) all’interno del Cinema Teatro Moretta.

Foto dell’intero cast; Da destra: Massimo Bagliani (regista), Olga Bertolino, Max Mao, Daniele Blangetti, Manuel Alciati, Diego Tampalini e Monica Selini (aiuto regista).